Elezioni 2017: renziani o anti renziani?

Elezioni 2017: renziani o anti renziani?

by -
0 1984

Come spesso succede in politica si creano definizioni destinate a durare nel tempo. Pensiamo alla lunga quanto dannosa fase dei berlusconiani / anti berlusconiani, e di quanto potrebbe essere letale quella che fa leva sul renzismo, ovvero i renziani e gli anti renziani.

Il Partito Democratico è senza dubbio il protagonista indiscusso della diatriba, non solo per l’avvenuta scissione, ma soprattutto per gli scenari futuri: le imminenti elezioni amministrative.

Il caso Monte San Savino è davvero emblematico: il PD è chiamato a vincere le amministrative 2017 per evitare uno storico passaggio nella provincia di Arezzo: il centrodestra che amministra più cittadini del centrosinistra.

Quindi Monte San Savino come una sorta di ultima linea di equilibrio tra il prima e il dopo.

Qual è il punto di scontro? Il candidato PD, sindaco uscente per il centrosinistra, viene sostenuto dagli anti renziani – ben saldi dentro al partito- mentre il candidato sindaco che si definisce renziano – ex amministratore del centrosinistra – non fa più parte del PD, non ha tessera di partito, ma si richiama alla primogenitura renziana.

Una realtà territoriale dove chi si definisce renziano è fuori dal PD, mentre gli anti renziani sostengono e controllano il partito in modo esclusivo, rispettando quel motto tanto caro a chi è maggioranza: il partito non è un tram.

Nel gioco di prosciugare le risorse degli avversari interni, il Pd ha perso tanti elettori e molta credibilità: in pochi anni si è passati dalla fine dei governi di centrosinistra per mano amica, alla messa in discussione di quella grande e riconosciuta capacità della sinistra di governare – bene – le realtà locali.

Un processo nato prima della discesa in campo di Matteo Renzi – quindi molto profondo e in continua evoluzione – che porta gli elettori a perdersi anche per la complicità di una realtà politica che si consuma, si trasforma e si riforma nello spazio di un articolo di giornale.

 

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta