Che cos’è la Destra?

Che cos’è la Destra?

fonte livesicilia.it

Nella storia politica della Destra c’è un evento fondamentale per comprendere la sua evoluzione e quella della Seconda Repubblica.

L’evento in questione ha come protagonista Silvio Berlusconi, che nel 1993, pochi giorni prima delle elezioni amministrative per eleggere il nuovo Sindaco di Roma, invitava i romani a votare per Gianfranco Fini, ancora segretario del Movimento Sociale Italiano.

Vinse Francesco Rutelli, ma Fini incassò un credito politico decisivo per la Destra italiana e per i futuri Governi di Centrodestra.

Si è parlato di “sdoganamento” della Destra in Italia, di uscita dal “ghetto” dopo gli anni della Prima Repubblica dove al primo manifestarsi della Destra scoppiavano scontri e violenze.

Dal 1993 si è aperta una fase nuova per la Destra.

fonte metropolinotizie.it
fonte metropolinotizie.it

Da un lato gli anni dei Governi di Centrodestra guidati da Berlusconi, con Ministri che militavano in Alleanza nazionale e, precedentemente, nel Movimento Sociale Italiano: da Maurizio Gasparri a Ignazio La Russa, passando da Adolfo Urso e Altero Matteoli.

Dall’altro, l’inizio della lunga trasformazione che non riguardava solo nome e simbolo del partito – da Movimento sociale Italiano ad Alleanza Nazionale con la Svolta di Fiuggi nel gennaio 1995 – ma soprattutto il confronto con la propria storia.

Nel 2007, all’apice di questo processo politico, fu nuovamente Silvio Berlusconi a definire la questione della Destra con il famoso discorso del predellino (novembre 2007) con cui annunciava la nascita di un unico soggetto politico: il Popolo delle Libertà.

Una scelta aspramente criticata da Fini, che scelse comunque  di confluire con AN nel nuovo partito, accelerando di fatto il processo di disfacimento del Centrodestra.

La nascita di un unico soggetto politico come il Pdl, la messa in discussione della propria identità al servizio di un partito Popolare ed Europeo, lo strappo di Gianfranco Fini nel 2010, la fine dell’esperienza politica del Centrodestra dopo anni di Governo e, infine, la nascita di nuovi partiti di Destra – dai Fratelli d’Italia alla Destra di Storace passando dal movimento politico CasaPound – sono solo gli ultimi eventi che caratterizzano la complessa storia della Destra italiana.

Sono passati quattro anni dalla fine del Governo Berlusconi (Novembre 2011), una lunga fase che ha registrato numerose conflittualità tra i partiti che componeva il Centrodestra nella Seconda Repubblica. Proprio uno di questi – la Lega Nord – ha ritrovato la forza per cercare di spostare l’equilibrio politico verso posizioni di Destra, attraverso tematiche sociali quali l’immigrazione, la sicurezza e, appunto, l’identità italiana (fino a qualche anno fa era padana) con lo slogan “prima gli italiani”.

Matteo Salvini, nuovo leader della Lega Nord, ha aperto un confronto politico serrato con Silvio Berlusconi, il quale resta convinto che le elezioni politiche in Italia si vincano al Centro.

Un Berlusconi ancora punto di riferimento politico per una buona fetta di elettori “moderati”, ancora pronto a “sdoganare” nuovi esponenti politici, ma ancora indisponibile a lasciare la sua leaderschip.

 

 

ARTICOLI SIMILI

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta