Matteo Salvini: una biografia non autorizzata

Matteo Salvini: una biografia non autorizzata

by -
0 3407
fonte: meltybuzz.it

Matteo e la Lega. Matteo e i social network. Matteo e Pontida. Matteo e la passione per il Milan e i tortelli di zucca.

L’“altro” Matteo nasce a Milano il 9 marzo 1973, da famiglia benestante (il padre è dirigente d’azienda). Egli cresce a pane e Padania, tant’è che trascorre la sua infanzia tra i boyscout, e poi, nel 1992, si diploma al Liceo Classico Manzoni.

In seguito s’iscrive al corso di laurea in Scienze Storiche dell’Università degli Studi di Milano, dove rimane iscritto per 16 anni, di cui 12 fuori corso (nel suo sito personale scrive “per troppi anni”, che a dettagliare in cifre poi qualcuno rischia di rimanere male), senza peraltro riuscire mai a laurearsi. Nel frattempo lavora consegnando pizze a domicilio, e, poco dopo, alla catena di fast food “Burghy” della Galleria Vittorio Emanuele.

Fanno parte della sua formazione politica anche le partecipazioni ai quiz televisivi: a 12 partecipa allo show di Corrado Tedeschi, Doppio Slalom, su Canale 5 e nel 1993, a 20 anni, a quello condotto da Davide Mengacci, Il pranzo è servito, all’epoca in onda su Rete 4.

Matteo “diventa” Salvini nel 1990, quando fa il suo ingresso nella politica ottenendo la tessera della Lega Nord e comincia la sua carriera:

  1. dal 1993 al 2013 è Consigliere comunale di Milano;
  2. dal 1994 al 1997 è Responsabile cittadino del Movimento Giovani Padani;
  3. dal 1998 al 2004 è Segretario provinciale della Lega Nord Milano;
  4. dal 2004 al 2006 è Deputato al Parlamento Europeo:
  5. dal 2008 al 2009 è Deputato alle elezioni politiche nella circoscrizione Lombardia;
  6. dal 2009 Nuovamente eletto al Parlamento Europeo;
  7. dal 2013 Segretario federale della Lega Nord.

Matteo e le doppie poltrone. Matteo e le assenze istituzionali:

  • Consigliere comunale di Milano più assente dal 2006 al 2011, con sole 25.8% di votazioni;
  • Consigliere comunale di Milano più assente fino alle sue dimissioni avvenute a fine 2012, con il 53% delle sedute alle quali ha partecipato;
  • Il più assenteista fra tutti i suoi colleghi della Lega Nord durante il precedente mandato al Parlamento Europeo.

Sposato, divorziato, un figlio dalla moglie, una figlia dalla compagna, adesso forse c’è la conduttrice Elisa Isoardi. Quest’ultima contattata da Novella 2000, risponde a chi le chiede del presunto flirt che l’unico maschio della sua vita è Zen, il suo barboncino. Forse un alibi? Forse “Zen, il suo barboncino”, è il soprannome con cui Elisa ha salvato nella rubrica Matteo.

Ultima nota biografica. Matteo Salvini, leader indiscusso della Lega Nord, nel 1997, è stato capolista dei “Comunisti padani” alle elezioni per l’autoproclamato Parlamento della Padania, conquistando 5 seggi dei 210 disponibili.

 

NESSUN COMMENTO

Lascia una risposta